DOWNLOAD 2021.02.11 Comunicato su consultazione Ue Zero Pollution

Roma, 11 febbraio 2021

ZERO POLLUTION AMBITION: SERVONO POLITICHE CHIARE E STABILI

Unione Energie per la Mobilità – unem ha partecipato alla consultazione pubblica lanciata lo scorso novembre dalla Commissione europea, che si è chiusa ieri, relativamente al Piano d’Azione Zero Pollution Ambition, cioè l’ambizione di inquinamento zero per aria, acqua e suolo.

Unem ha anzitutto ribadito il proprio impegno per contenere quanto più possibile i livelli di inquinamento e sottolineato la responsabilità che le Autorità, a diversi livelli (l’Europa, le autorità statali, regionali e locali di tutti i Paesi), e i diversi comparti industriali hanno nel perseguire l’obiettivo “Zero Pollution”.

In questo contesto, è stato rilevato come il settore del downstream petrolifero sia tra i comparti industriali maggiormente regolati e monitorati, con l’applicazione delle migliori tecnologie disponibili frutto di decennali studi e ricerche e grazie a competenze altamente qualificate.

Unem ritiene, tuttavia, che qualunque ulteriore evoluzione normativa debba essere affiancata da politiche incentivanti le attività meno inquinanti e da una maggior ricerca e monitoraggio su fonti, impatti e modalità di prevenzione e risoluzione degli inquinamenti.

Affinché si possa tendere ad un “inquinamento zero”, sono essenziali politiche chiare e stabili, a partire dalla previsione dei progressi sulla riduzione dell’inquinamento determinati dall’implementazione delle attuali politiche e legislazioni europee.

Unem ha infine condiviso la potenzialità di strumenti e servizi digitali come supporto agli obiettivi per la riduzione dell’inquinamento, che richiedono importanti investimenti in innovazione, che molte aziende hanno avviato da tempo.