DOWNLOAD 2021.06.17 Comunicato consumi petroliferi maggio 2021

Roma, 17 giugno 2021

L’ANDAMENTO DEI CONSUMI PETROLIFERI NEL PRIMI CINQUE MESI 2021

MAGGIO 2021

  • I consumi petroliferi a maggio sono stati pari a 4,4 milioni di tonnellate, in linea con le nostre precedenti previsioni, in aumento del 28,7% (983.000 tonnellate in più) rispetto a maggio 2020, mese nel quale ancora incidevano, seppure in allentamento, le limitazioni alla circolazione imposte a tutto il Paese.
  • Rispetto a maggio 2019 (quando i consumi sfioravano i 5,1 milioni di tonnellate), i volumi risultano essere ancora inferiori del 13,4% (-684.000 tonnellate in meno).
  • Maggio ha rappresentato un mese di transizione verso un allentamento sempre più ampio dalle restrizioni anti-Covid, grazie al calo dei contagi e soprattutto al ritmo significativo delle vaccinazioni.
  • Infatti, se all’inizio di maggio l’80% dei volumi di carburanti erogati nel 2019 era in “zona gialla”, nell’ultima settimana si è arrivati al 100%, per chiudere a fine mese con le prime 3 Regioni (5,3% dei volumi 2019) in “zona bianca”, cosa che ha sostenuto il recupero dei carburanti auto, in particolare della benzina.
  • A maggio l’attività industriale ha proseguito con segno positivo e l’indice di fiducia delle imprese è salito ai livelli massimi dall’autunno del 2017, con attese di accelerazione del recupero anche nei mesi estivi.
  • I consumi di carburanti autotrazione (benzina + gasolio), con un giorno lavorativo in più, sono stati pari a 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un incremento del 45,3% (+775.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2020, ma ancora inferiori del 6,6% rispetto a maggio 2019.
  • Fra gli andamenti dei prodotti, in particolare:
  • la benzina totale ha mostrato una crescita del 57,7% (+211.000 tonnellate) rispetto a maggio 2020, con andamento anche migliore della benzina venduta sulla rete (+58,5%).
  • il gasolio autotrazione ha evidenziato un incremento del 42% (+564.000 tonnellate), con una crescita del gasolio venduto sulla rete del 44,3% e un incremento simile anche per il gasolio extra-rete (+42%) .
  • Il carburante per aerei fa segnare un nuovo incremento di circa l’82%, dato che risente del confronto con la situazione di blocco quasi totale dell’aviazione civile nel maggio 2020. Un confronto più corretto verso maggio 2019 indica volumi ancora inferiori di quasi il 70%, essendo ancora molto forti gli effetti della crisi pandemica su questo prodotto.
  • Si segnalano decisi aumenti per tutti gli altri principali prodotti, salvo che per i gasoli per uso riscaldamento (-37%) ed agricolo (-12%). Tra i prodotti in crescita, va rilevato anche a maggio sia quello dei lubrificanti (+45,6%) che del bitume (+10,8%), quest’ultimo con un consumo superiore a quello di maggio 2019. Si confermano in territorio positivo anche il gpl (+38,5%) e gli usi bunker (+9,2%).
  • Per il mese di giugno 2021, stando ai dati del nostro “modello dinamico” e in base alle informazioni al momento disponibili, stimiamo che i volumi di prodotti petroliferi complessivamente possano recuperare sulle 400 mila tonnellate rispetto alle circa 890 mila perse a giugno dello scorso anno.
  • Si ricorda, infine, che nel mese di maggio le immatricolazioni di autovetture nuove hanno evidenziato una forte ripresa (+43%), ma ancora del tutto apparente considerato il mese ancora anomalo di maggio 2020. Un confronto più omogeneo con un mese “normale” come quello di maggio 2019 evidenzia infatti un calo abbastanza consistente delle immatricolazioni (-27,8%). Nonostante la continua crescita delle ibride, circa il 63% delle nuove vetture immatricolate nel mese hanno ancora una alimentazione “tradizionale”. 
  • In riferimento alle immatricolazioni di veicoli industriali, stando ai dati ANFIA, a maggio 2021 sono stati immatricolati 62 TIR alimentati a GNL, rispetto ai 41 di maggio 2020.

PRIMI CINQUE MESI 2021

  • Nei primi cinque mesi i consumi petroliferi italiani sono ammontati a 20,3 milioni di tonnellate, con un incremento del 7,1% (+ 1.343.000 tonnellate) rispetto ai primi cinque mesi del 2020, tuttavia ancora inferiori del 15,7% rispetto allo stesso periodo del 2019.
  • Il miglioramento osservato nelle attività manifatturiere e delle costruzioni, in particolare nella manutenzione stradale, hanno comportato segnali positivi per alcuni prodotti (bitumi +41,3%; carica petrolchimica +36,7%; lubrificanti industria +39,8%), riflettendo la rilevanza che i prodotti petroliferi hanno non solo nei trasporti stradali.
  • I carburanti hanno ripreso quota rispetto al 2020 (+21,5%), sebbene ancora inferiori del 14% rispetto al 2019. 
  • Si conferma in grande difficoltà il carboturbo, i cui volumi restano inferiori del 40,5% rispetto a quelli dei primi cinque mesi 2020.
  • I consumi di carburanti autotrazione (benzina + gasolio) sono risultati pari a 10,9 milioni di tonnellate, con un incremento del 21,5% (+1.941.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2020.
  • In particolare, rispetto al periodo gennaio-maggio 2020:
    • la benzina totale ha mostrato un incremento del 23,4%, con una crescita analoga della benzina venduta sulla rete
    • il gasolio autotrazione ha evidenziato un aumento del 21%, mentre il gasolio venduto sulla rete del 20,1%.
  • Nei primi cinque mesi 2021 le immatricolazioni di autovetture nuove hanno evidenziato un incremento del 62,8%, solo grazie ai mesi da marzo a maggio 2021 che si sono confrontati con mesi dell’anno precedente in lockdown.
  • Quelle a benzina hanno rappresentato il 32,7% del totale (era il 44,2% nel corrispondente periodo 2020), quelle diesel il 24,2% (era il 34,5% nello stesso periodo del 2020), mentre le ibride il 27,5% (era il 10,3% nello stesso periodo del 2020).
  • Quanto alle altre alimentazioni, nel periodo considerato il peso delle auto a Gpl e stato del 6,1%, a metano del 2,2% e quello delle ricaricabili del 7,3%( di cui elettriche BEV al 3,2%). Il cumulato dei primi 5 mesi dei TIR alimentati a GNL, sempre secondo dati ANFIA, rileva un incremento di circa il 93%, con 566 veicoli rispetto ai 299 dello stesso periodo del 2020.2021.06.17 Comunicato consumi petroliferi maggio 2021